Dopo la disattivazione nei giorni scorsi di un’emittente radiofonica sulla collina di Ciaculli, continuano i controlli dei Carabinieri e dei funzionari del Ministero dello Sviluppo Economico volti alla verifica del rispetto del codice delle comunicazioni elettroniche.

Questa volta ad essere denunciato è stato Q.a. 68enne monrealese, già noto alle forze dell’ordine, poiché presso la sua abitazione a Pioppo, aveva allestito una stazione radio abusiva che interferiva con due frequenze nazionali.

La stazione radio, che oltre alla musica metteva in onda pubblicità di vario tipo, è stata disattivata e la relativa strumentazione è stata sequestrata.

Pubblicato da Filippo Virzì

Filippo Virzì, Giornalista

Unisciti alla discussione

  1. Avatar

2 commenti

  1. Dante testimone…e giacy disturba…

  2. Con Cell polixiotto corrotto….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *